Insurance

Mar 14 2019

Nuovo regime dei minimi – Aprire partita iva online, aprire partita iva on line.

#Aprire #partita #iva #on #line


Partita iva nel nuovo regime dei minimi

31 Mag Partita iva nel nuovo regime dei minimi

Avviare unattività in questo periodo di recessione sembra unutopia, e per incentivare in qualche modo lavvio di nuove imprese e la creazione di nuovi posti di lavoro, il governo ha modificato la normativa precedente (risalente alla Finanziaria 2008) sul cosiddetto regime dei minimi& , prevedendo ulteriori agevolazioni e vantaggi ma ponendo allo stesso tempo dei limiti per laccesso a questo particolare regime contabile/fiscale.

Innanzitutto sfatiamo il falso mito dei 35 anni, in quanto molte persone ritengono di non poter accedere al regime poichè hanno superato il limite di età (e alcune volte anche di parecchio): è possibile accedere al nuovo regime dei minimi a qualunque età (per un massimo di 5 anni), il limite di 35 anni serve a definire letà massima per poter beneficiare del nuovo regime, nel caso di soggetti che intraprendono una nuova attività prima, appunto, dei 35 anni. Quindi un soggetto che avvia una nuova impresa alletà di 45 anni potrà beneficiare del regime per un massimo di 5 anni; un soggetto che invece avvia una nuova impresa alletà di 20 anni potrà (a meno che intervengano nel corso degli anni variazioni alla normativa) rientrare nel regime fino alletà di 35 anni, a meno che ovviamente non superi i limiti previsti.

Quali sono questi limiti, ed anche i requisiti e le caratteristiche principali? Vediamole nel dettaglio:

  • ricavi non superiori a 30.000 euro (per ricavi intendiamo solo le vendite e non il reddito, cioè la differenza ricavi meno costi) ;
  • acquisto, locazione o leasing di beni strumentali nel triennio inferiore a 15.000 euro;
  • non è possibile avere dipendenti (nemmeno a progetto, ma è possibile ricevere prestazioni occasionali);
  • non avere esercitato unimpresa nei tre anni precedenti allavvio dellattività (a meno che la partita iva sia stata, ad esempio, inattiva e non si sia fatturato);
  • lattività non deve essere una mera prosecuzione di attività precedente, sia come lavoratore autonomo che come dipendente;
  • non è possibile effettuare cessioni allesportazione, intendendo con ciò vendita di prodotti al di fuori dellUnione Europea (è quindi possibile effettuare servizi o vendere beni digitali come e-book, che sono assimilati a prestazioni di servizi) ;
  • nel caso di professionisti o agenti non bisogna indicare ritenute dacconto;
  • il principio di tassazione è quello di cassa (quindi se si hanno ricavi per 10.000 euro ma se ne incassano 5.000 la tassazione sarà su 5.000 euro);
  • non vi sono imposte da calcolare e versare (IVA, IRPEF, IRAP…), ma solo unimposta sostitutiva del 5% da versare alle scadenze delle Imposte sui redditi;
  • i contribuenti minimi non sono soggetti a Studi di Settore;
  • non vi è obbligo di Comunicazione annuale dati IVA.

Ricordiamo ai lettori che dallanno 2015 entrerà in vigore il nuovo regime dei minimi: ne abbiamo già parlato qui

Potrebbero anche interessarti:




Written by LOAN


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *